postheadericon Timballo al formaggio fresco

Avete presente quel formaggio rotondo e schiacciato che si trova sul banco frigo e che sulla confezione riporta scritte tipo “con fermenti lattici vivi”, eccetera? Io l’ho sempre adorato, tuttavia l’ho sempre mangiato semplicemente uscito dal frigo e messo sul piatto. Stasera ho deciso di sperimentare qualcosa che ne esaltasse il gusto, ma che allo stesso tempo aggiungesse altri sapori. Lo consiglio vivamente a chi come me è amante di questo formaggio fresco, o a chi volesse sorprendere i propri ospiti con un antipasto da tirar fuori dalla teglia semplice ma molto originale.

102_3860

Per ogni timballo servono:

• 180 g di formaggio fresco tipo LINEA

• 3 cucchiai di pangrattato

• 2 cucchiai di parmigiano grattugiato

• 2 cucchiai di passata di pomodoro

• 5 fette di speck

• origano

• pepe nero

• olio extravergine

Preparazione

1. In una piccola teglia disponete, dopo averlo pulito, uno strato di speck utilizzandone metà

2. Tagliate il formaggio in tre pezzi più o meno retti e distanziateli poco poco sopra lo speck; questo eviterà che il timballo non si riscaldi in modo omogeneo

3. Spolverizzate con una grattata di pepe nero, quindi ricoprite con lo speck rimanente

4. In una terrina mescolate il pangrattato, il parmigiano, la salsa di pomodoro e l’olio e amalgamate con l’aiuto di una forchetta

5. Spalmate per quanto possibile quanto ottenuto sul timballo, schiacciando un poco con le dita

6. Infornate a 220°C per poco più di un quarto d’ora; eventualmente, continuate impostando la cottura della sola superficie superiore se non siete ancora soddisfatti della crosta. E servite caldo.

102_3863

 

Lascia un Commento


5 + = nove

Ricetta o ingrediente

Facebook