postheadericon Knödel al sugo ripieni

I Knödel, o Klöße, costituiscono un piatto tipico della cucina centro-europea, compresi il Südtirol, l’Austria, la Slovenia, la Serbia… e la Germania. Essendo appunto diffuso in così tante nazioni (e non le ho riportate tutte!), ognuno lo prepara, come spesso accade, in modo differente. Noi ci occuperemo dei Knödel tedeschi, ma modificandoli come al solito per dare un tocco di originalità. Intanto spieghiamo: cosa sono i  Knödel / Klöße? Per quale occasione si cucinano? E che sapore hanno? Dunque, la consistenza è senza dubbio molto simile a quella dei nostri gnocchi di patate, data anche la composizione principalmente di farina e patate, e in effetti alla vista appaiono come degli enormi gnocchi. In Germania si cucinano quando capita, molto spesso come accompagnamento a una carne. Loro li servono in bianco o, al massimo, con una salsa (una qualsiasi) accanto, di modo che è proprio chi li mangia che li può “bagnare” secondo i propri gusti. Io personalmente, invece, le ho immerse in un semplice sugo in padella preparato a parte. Un’altra modifica che ho voluto apportare è il cosiddetto “cuore”: normalmente al centro va messa qualcosa di molto semplice, come ad esempio un crostino di pane; io invece ho inserito un vero e proprio ripieno che si prepara in un attimo ma che assicura quella morbidezza e golosità in più che noi italiani esigiamo 😀 . Ultima domanda da porsi: come procurarsi la scatola da cui partire? Nei grandi supermercati, alle fiere o… in Germania per esempio :-), trovate quelle scatoline di cartone in cui ci sono i Knödel ancora in granuli, messi in delle retine che poi vanno rimosse dopo la cottura in acqua, come vi spiegherò qui sotto… Ma prima, vediamo cosa ci occorre.

IMG_20130929_134354

Per una persona servono:

• 3 retine / sacchettini di Klöße in granuli

• 15 g di prosciutto crudo

• 3 cucchiaini di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

• 1 scalogno

• 200 g di polpa di pomodoro

• 150 ml di vino bianco

• olio extravergine

• pepe nero

• sale

 

Preparazione:

1. Come per la pasta, riempite una pentola con l’acqua e salate. Adagiate, però, i sacchettini sin da subito, poi accendete il fuoco per portare a ebollizione

2. Dacché l’acqua bolle, lasciate i Klöße cuocere per 10 minuti, poi trasferite la pentola in un fornellino con la fiamma messa al minimo e lasciateli così riposare per altri 5 minuti o poco più

3. Nel frattempo, per preparare il sugo, tagliate grossolanamente lo scalogno e fatelo soffriggere in padella con poco olio; unite la polpa, salate, pepate e dopo circa 6-7 minuti coprite con il vino bianco. Mettete il coperchio e lasciate la fiamma media

4. Con l’aiuto degli appositi attrezzi adagiateli su uno scolapasta e raffreddateli con un po’ d’acqua fredda per pochi secondi. A questo punto tagliate o strappate via gli involucri esterni

5. Preparate velocemente il ripieno: tagliuzzate finemente il prosciutto crudo e, con l’aiuto di un cucchiaio, mescolatelo col formaggio spalmabile e pochissima acqua di cottura

6. Incidete ogni Knödel con la punta di un coltello, poi col dito inserite una pallina di ripieno, quindi cercate di richiudere delicatamente.

7. Appena il sugo di pomodoro si sarà ristretto abbastanza, adagiate i Klöße nella padella e rigirateli un poco nella salsa. Sono pronti per essere serviti!

 

 

IMG_20130929_134846

Lascia un Commento


× tre = 6

Ricetta o ingrediente

Facebook